Fagiola Garfagnina

La pianta si presenta come un rampicante abbastanza vigoroso a maturazione scalare; si è ben adattata in Garfagnana in quanto allega male alle alte temperature. Il baccello è di colore verde, con dimensioni di circa 14-15 cm di lunghezza e 2-2,5 cm di larghezza. Il seme, di grandi dimensioni (2-2,5 cm x 1,5 cm), ha forma ovale leggermente reniforme e schiacciata, colorazione bianca, tipo un fagiolo Bianco di Spagna o Corona da cui probabilmente deriva. Il fagiolo viene usato sgranato fresco o secco generalmente in abbinamento con piatti a base di maiale.Come fagiolo si presenta con buccia un pò consistente e pasta farinosa ma morbida.
La Fagiola Garfagnina è uno dei rari fagioli consumati freschi e conosciuto fin dai tempi antichi perché abbinato con cotechino ed altri piatti in cui figurava il maiale, alimento essenziale per l'alimentazione delle popolazioni della vallata.
Ottimo con i bolliti o semplicemente condito con olio e pepe. Un pò meno apprezzato nelle altre preparazioni tradizionali dei fagioli.

(Descrizione come da Delibera Giunta Regione Toscana - 30 maggio 2005 n.593)

torna indietro