Pane di patate della Garfagnana

Pane dalla forma tondeggiante, a pagnotta se nella pezzatura da 1 kg. o ovale se nella pezzatura da 2 kg. Il colore è marrone, più o meno scuro a seconda della cottura. L’aroma è intenso ma delicato, molto persistente, ricorda quello del lievito; è di consistenza morbida ed al gusto ricorda il sapore della mandorla e della nocciola.

La tipicità di questo pane è data dall’utilizzo delle patate che oltre a conferire un particolare sapore al pane stesso, permettono di mantenerlo morbido per diversi giorni e questo è un altro dei motivi che in passato ne permise la diffusione: le massaie dei un tempo, infatti, occupate nel lavoro dei campi, facevano il pane solo una volta a settimana o più.

Come si prepara

Si prepara facendo un impasto con acqua, sale, farina di grano (in alcuni casi anche di farro), patate bollite e sbucciate, lievito madre o biga. Si amalgama il tutto per 15-20 minuti e si lascia riposare per 50 minuti. In alcune famiglie si impasta nuovamente per 5 minuti; quindi si formano le pagnotte della pezzatura voluta, si lasciano lievitare per 90-120 minuti e poi si cuociono nel forno a legna o elettrico a 220-230°C per 20 minuti

Il prodotto è inserito nel “Paniere dei prodotti tipici e tradizionali della provincia di Lucca”

(Descrizione come da Delibera Giunta Regione Toscana - 30 maggio 2005 n.593)

torna indietro