Farro della Garfagnana IGP

Il farro è un antichissimo cereale. Era uno dei piatti preferiti dei Romani che lo usavano addirittura per nutrire le loro legioni. Scomparso quasi ovunque, sopravvive in garfagnana, dove viene ancora brillato in antichi molini di pietra e viene regolarmente usato per fare un'ottima minestra e le inimitabili torte dal gusto piccante. Oggi, con il boom della cucina naturale, vegetariana e macrobiotica, il farro comincia ad essere conosciuto anche fuori della sua terra di origine. Nella cucina tradizionale il farro trova numerosi impieghi anche se il più noto e interessante è quello come primo piatto. Per questo specifico uso il farro della Garfagnanepossiede peculiarità non riscontrabili nei farri di altre provenienza. La minestra di farro, piatto tipico in Garfagnana, oltre che essere prelibata risulta di particolare beneficio per l'organismo umano. Come tutto ciò che è autentico, in quanto frutto di una cultura che nasce dallo stretto rapporto dell'uomo con il suo territorio, anche l'origine del farro andava garantita e tutelata. E' quanto la Comunità Montana della Garfagnana ha cercato di fare ottenendo prima l'"Indicazione Geografica Protetta" e quindi costituendo nel suo seno un comitato di controllo e di promozione. Questa e altre azioni si inseriscono in una più vasta strategia tesa alla valorizzazione delle produzioni tipiche e alla difesa del consumatore.
Il prodotto è inserito nel “Paniere dei prodotti tipici e tradizionali della provincia di Lucca”

torna indietro