Immagini

Barga

BargaSuperficie Comunale: Kmq. 67
Popolazione:
10.018
Densità per kmq.
:150

Indirizzo: Via di Mezzo, 1
Cap:55051
Tel.0583/72471
Fax 0583/723745

 Rete Civica Comunale   www.comune.barga.lu.it

Castello o RoccaBusRistoranteRicettività turisticaStazione FerroviariaArea sosta/Camper pic-nic

È il centro della Media Valle del Serchio, posto ai piedi dell'Appennin.
Il Borgo Medioevale che risale al XIV secolo ancora oggi conserva l'aspetto e le caratteristiche tipicamente fiorentine.
Il centro storico è caratterizzato da un tipico dedalo di vicoli delimitati dagli antichi palazzi rinascimentali.

Barga era originariamente un antico castello cinto da una cerchia muraria dotata di tre porte di accesso con le strade ed i vicoli che obbediscono alle esigenze difensive in tempo di guerra.

Barga fu durante l'alto medioevo un importante centro commerciale per il legame che la univa a Firenze e soprattutto per la disponibilità di grandi riserve idriche sfruttate allora per il funzionamento di molini, frantoi, tintorie e filande che producevano la seta.

I suoi imponenti palazzi rinascimentali sono la prova della ricchezza commerciale ed industriale di cui godeva Barga: il Palazzo dei Conti Pancrazzi, il Palazzo del Vescovo Balduini, il Palazzo dei Marchesi Angeli, il Palazzo Tallinucci e altri palazzi dell'epoca fiancheggiano la via che da Porta Reale giunge, attraversando tutto il castello, fino a Porta Macchiaia, dove a metà strada si trova il Teatro dei Differenti, costruito nel 1600 e ampliato nel 1700 con tre ordini di palchi.
Nella parte sommitale del paese sorge imponente il Duomo (IX-XIII) dal cui arringo si può godere di uno dei panorami più suggestivi sulle Apuane e sul Monte Forato.

 

LUOGHI DA VISITARE

Duomo di Barga
La prima costruzione del Duomo di Barga risale avanti il mille ma fu successivamente ampliato in varie fasi nel corso del XII e del XIV. Con la costruzione delle due cappelle e del coro, avvenuta tra il 1500 e il 1600, si raggiunge la definitiva architettura della chiesa.
L'interno è a tre navate. A destra c'è il bellissimo fonte battesimale in marmo bianco intarsiato. Plutei di lastre di marmo rosso e bianco intarsiato dividono trasversalmente la chiesa. Il pulpito, vera opera d'arte, è decorato a bassorilievo con scene dell'Antico e del Nuovo Testamento.
In una nicchia è conservata una grande statua lignea rappresentante il titolare della chiesa, S.Cristoforo, con Gesù Bambino sulla spalla, mentre lo aiuta ad attraversare il fiume.

Teatro dei Differenti
Costruito nel 1600 e ampliato nel 1700 con tre ordini di palchi è stato recentemente restaurato e aperto ad una stagione teatrale particolarmente interessante.

Casa-Museo di Giovanni Pascoli
Poco distante da Barga, a Castelvecchio si può visitare la casa dove visse Giovanni Pascoli con la sorella Mariù dal 1895 fino alla morte, avvenuta nel 1912.
Il poeta scelse questo luogo per la tranquillità e la bellezza del paesaggio. Qui riposa con la sorella nella cappella adiacente alla villa. Nella casa sono raccolti tutti i manoscritti, i diplomi e i libri del poeta.

Pieve di Loppia
La chiesa di grandi dimensioni è una delle più antiche pievi romaniche della vallata.

La casa della Befana
Tutte le frazioni montane del comune di Barga rappresentano veri e propri gioielli della civiltà rurale ma Pegnana Altamerita una visita particolare perché qui vive, nella sua casetta nel bosco, la Befana. Ogni domenica si può andare a trovarla, parlare con lei e realizzare i sogni dei bambini di tutte le età.

torna indietro