Immagini

Giuncugnano

GiuncugnanoSuperficie Comunale: Kmq. 18,94
Popolazione:
556
Densità per kmq.
:29

Indirizzo: Via Roma, 2 - Magliano
Cap:55030
Tel.0583/615066
Fax 0583/615162

 

Castello o RoccaBusRistoranteRicettività turistica

Giuncugnano, nell'alta Garfagnana, sorge sulle pendici del contrafforte che unisce le Alpi Apuane alla catena appenninica, al confine della Garfagnana con la Lunigiana.
È il più alto comune della vallata.

La sua storia più antica lo vede seguire le sorti più generali dei comuni garfagnini: prima sotto il dominio di Lucca, passò a metà del Quattrocento agli Estensi.

Sia il capoluogo che i paesi del Comune offrono uno scenario del tutto particolare: le case, molto vicine tra di loro e per la maggior parte costruite con pietre a vista, creano suggestivi vicoli nei quali sembra che il tempo si sia fermato.

L'economia di Giuncugnano, circondato di boschi di castagni, faggi e querce, si è basata per secoli sulla caccia, la raccolta delle castagne e gli allevamenti zootecnici.
Tutt’oggi rimane uno dei comuni a prevalente attività agricola affiancata da una buona ricettività legata al turismo rurale.

Meta di molti turisti nei mesi estivi, Giuncugnano offre ai suoi visitatori il fresco dei suoi boschi di castagni e di cerri e, a quote più elevate di faggi, il panorama delle Apuane e la tranquillità dei suoi luoghi ameni, valorizzati dal recente inserimento nel Parco Nazionale dell’Appennino tosco-emiliano.

All’interno dei circa 18 km quadrati è possibile avventurarsi nei numerosi sentieri segnalati della Garfagnana Trekking, soggiornare nel caratteristico Campeggio, dal quale è possibile godere un panorama che abbraccia ben 5 provincie: Lucca, Massa Carrara, La Spezia, Parma e Modena.

Alto è anche il patrimonio storico del territorio: la chiesa di Ponteccio risalente al XIX secolo, la casa rinascimentale del Marchese di Fosdinovo a Giuncugnano, la chiesa di Magliano con le reliquie dei martiri Giusto ed Emiliano, sono solo alcune delle località di interesse storico.

La località più nota è comunque il Santuario dell’Argegna costruito verso la fine dell’800 e dove ancora oggi si venera la statua della Madonna della Guardia, posta in protezione delle terre di Garfagnana e Lunigiana.

 

LUOGHI DA VISITARE

Argegna
Questa località posta sull’altopiano che divide la Garfagnana dalla Lunigiana è conosciuttissima per il candido Santuario, dedicato alla Madonna della Guardia che sorge proprio nel centro del grande prato.
Estesi boschi di conifere lo circondano e da qui facili sentieri raccordano il versante apuano a quello appenninico. E’ uno dei punti panoramici più belli per gustare appieno l’imponente cuspide del monte Pisanino, il più alto della catena Apuana.

Ponteccio
Posto sulla strada comunale di collegamento con Sillano è un caratteristico nucleo abitato dalle tradizionali case in pietra.

torna indietro