Immagini

Piazza al Serchio

Piazza al SerchioSuperficie Comunale: Kmq. 27,09
Popolazione:
2.587
Densità per kmq.
:95

Indirizzo: Via della Stazione, 3
Cap:55035
Tel.0583/696200
Fax 0583/60438

 

Castello o RoccaBusRistoranteRicettività turisticaStazione Ferroviaria

Grosso centro situato alla confluenza tra il Serchio di Gramolazzo e il Serchio di Sillano.

Le origini di Piazza al Serchio sono presumibilmente di epoca pre-romana sebbene alcuni ritrovamenti archeologici ne facciano risalire la nascita al periodo Longobardo.

Il territorio riporta infatti numerose testimonianze longobarde, in seguito fu posseduto da Lucca e quindi dai duchi di Modena fino all’unità d’Italia.

Il suo nome originario era Pieve di Castelvecchio, solo nel 1863 venne a chiamarsi con il nome attuale.
Per la sua posizione geografica ha sempre rivestito una notevole importanza commerciale che, negli ultimi decenni, ha favorito l’espansione edilizia ed il sorgere di numerose aziende di tipo artigianale.

Caratterizzano il paesaggio alcuni torrioni di roccia vulcanica detti "Doglioni", tra i quali il Serchio di Sillano ha scavato una stretta gola che evidenzia la struttura "a cuscini" della lava diabasica.
Più a valle, nella borgata di Petrognano, aggrappata ad uno sperone diabasico rossastro posto a picco sul Serchio, si può notare una singolare chiesetta intitolata a San Biagio.

Il piccolo borgo di Nicciano, di chiare origini medievali, in quanto fu castello dei Malaspina, domina dall'alto l'ampio letto del fiume Serchio.
Sono ben conservati gli aspetti architettonici tradizionali: altane sorrette da colonne in pietra, balconi, portali, mensole; tutte pazienti opere artigianali di valenti scalpellini.

 

LUOGHI DA VISITARE:

Chiesa di Santa Maria Assunta a Borsigliana
Chiesa d'origine romanica, ricca di preziosi manufatti fra cui il trittico del Maestro di Borsigliana, pittore del quattrocento.
Reca in facciata un prezioso bassorilievo, "Madonna in trono col Bambino e Santi", e un antico architrave in arenaria.

Chiesa di San Pietro
La parrocchiale di Piazza al Serchio con facciata in pietra conserva al suo interno un dipinto su tela dei "Santi Pietro e Paolo" del XVIII secolo.

Chiesa di Sant'Anastasio

Situata su un colle circondata dalle case del paese, conserva un trittico prezioso.

Borgo di San Michele
Rappresenta il nucleo più antico di Piazza al Serchio. Le case di arenaria sono addossate tra di loro e a speroni di roccia vulcanica. Il bel ponte medioevale a sella d’asino rappresenta l’unica via d’accesso al borgo.

torna indietro